Conferenza Stampa MoVimento 5 Stelle

Il MoVimento 5 Stelle organizza per il giorno Lunedì 18 aprile ORE 11

Presso l’Albergo GENIO
Corso Vittorio 47 Torino
Nella Sala Ginzburg

Una conferenza stampa sul tema

“TRASPORTO NUCLEARE ED OBBLIGO DI INFORMAZIONE NEI CONFRONTI DELLA POPOLAZIONE CHE RISCHIA DI ESSERE INTERESSATA DALL’EMERGENZA RADIOLOGICA”

Si discuterà del ricorso al TAR presentato da

– MoVimento 5 Stelle Piemonte, in qualità di promotore dell’iniziativa
– Comune di Villarfocchiardo, in qualità garante della salute dei propri cittadini

– Federazione Nazionale Pro Natura, in qualità di associazione che si adopera per una tutela dell’ambiente che tenga conto delle esigenze biologiche e culturali dell’uomo

contro
– Presidenza del Consiglio dei Ministri
– Ministero dell’Interno
– Ministero dello Sviluppo Economico
– Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
– Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
– Prefetture-Uffici Territoriali del Governo di Torino,Vercelli, Alessandria, Novara, Asti
– Regione Piemonte

E nei confronti di
– Trenitalia S.p.A.
– R.F.I. S.p.A.
– Mit Safetrans S.r.l.

I fatti verificatesi nella notte tra il 6 ed il 7 febbraio del 2011 in Val di Susa hanno posto in evidenza i limiti e le problematiche di una gestione senza adeguata pubblicizzazione del passaggio delle scorie nucleari sul nostro territorio. Queste scorie infatti vengono inviate da Saluggia tramite la Val di Susa alla centrale di Le Hague in Normandia per essere riprocessate a nostre spese per poi tornare indietro. Tale invio prevederebbe una fitta trama di comunicazioni tra Stato, Regione, Comuni, prefetture e una conseguente “leale collaborazione” fra i diversi Enti coinvolti. Nei fatti, abbiamo assistito ad una gestione priva di qualsiasi coordinamento e totalmente irrispettosa delle normative esistenti.Riteniamo che le normative nazionali e regionali presentino evidenti e rilevanti carenze rispetto alla Direttiva europea in materia (Direttiva n. 618 adottata dal Consiglio della Comunità Europea in data 27 novembre 1989), recepita dal dlgs 230/1995.
Ad esempio, tale normativa prevede “l’informazione della popolazione sui provvedimenti di protezione sanitaria applicabili e sul comportamento da adottare in caso di emergenza radioattiva”. Viceversa, la segretezza e l’uso imponente di forze dell’ordine sono stati gli unici provvedimenti adottati per gestire il passaggio del convoglio, come se la popolazione rappresentasse un pericolo per le scorie e non il contrario!
Abbiamo ritenuto pertanto corretto e doveroso un intervento del MoVimento 5 Stelle per tutelare la salute e la sicurezza delle popolazioni interessate dal passaggio dei convogli nucleari con un ricorso amministrativo al TAR.
Nelle more degli esiti del procedimento e quindi finché non sarà fatta chiarezza sulle procedure sin qui applicate, con l’auspicio dell’annullamento del dpcm 44/2006 e della Deliberazione della Giunta Regionale 25-1404 del 19 gennaio 2011, dei Piani di Emergenza Provinciali così adottati, e l’adeguamento alla normativa comunitaria, chiediamo una sospensione immediata e totale del trasferimento del materiale radioattivo.

Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle Piemonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *