Cota sapeva, ora vanno accertate responsabilità penali e politiche

Questa mattina abbiamo assistito ad un Cota in chiara difficoltà mentre
riferiva in Consiglio regionale riguardo allo scandalo che ha colpito la
Sanità piemontese. Tutti sappiamo della faida politica tra Lega e PDL
per la gestione della sanità con Cota-Zanon (direttore
dell’Aress)-Monferrino(direttore dell’Assessorato) da una parte e
l’Assessore Ferrero con l’amico Gambarino della SCR dall’altra parte. A  questo punto ci si chiede: Cota sapeva della gestione allegra della
coppia Ferrero-Gambarino e allora è corresponsabile se non ha dichiarato
nulla alla magistratura (o peggio l’ha usato come leva politica per
minacciare tutto il PDL), o se non sapeva, è ancora più
preoccupante, perchè un Presidente che non sa cosa fa la sua Giunta non è
in grado  di governare (forse troppo preso dalle apparizioni televisive e dalle
beghe di partito). Posto che Monferino, suo braccio destro, sapeva
benissimo
(tanto che pare abbia stoppato l’appalto sui
pannoloni…oppure gli era stato chiesto di fermarlo), ci fa
propendere per escludere la seconda posizione. Chiediamo quindi le
dimissioni dalla Giunta dell’Assessore Ferrero e
non le sole remissioni delle deleghe nelle mani del Presidente Cota;
chiediamo inoltre un’attenta valutazione di tutti i profili di colpa e
responsabilità penale e politica
, per cui non esiteremo a chiedere anche
le dimissioni del Presidente Cota e della sua Giunta qualora
rivelassimo un comportamento non corretto.

Davide Bono – Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *