CUNEO 16 APRILE 2011 – MANIFESTAZIONE “PARLAMENTO PULITO” – MEDIA

COMUNICATO STAMPA
============================================================================================================

Il MoVimento 5 Stelle, in collaborazione con i Grilli Cuneesi, organizza per la giornata di sabato 16 aprile, a partire dalle ore 10,00 (fronte Prefettura di Cuneo, Via Roma, 3), una manifestazione denominata “PARLAMENTO PULITO” per ricordare il primo V-Day di Grillo e la Proposta di Legge d’Iniziativa Popolare sottoscritta da 350.000 cittadini italiani durante quella spendida giornata di democrazia.

In numerose piazze d’Italia si terrano manifestazioni analoghe: le stesse 200 piazze che videro, l’8 settembre 2007, migliaia di italiani presentarsi ai banchetti dei Meetup di Beppe Grillo per aderire al primo V-Day lanciato dal comico genovese.
Cosa chiedevano con la Proposta di Legge “Parlamento Pulito” Beppe Grillo, i Meetup e soprattutto i 350.000 firmatari (firme autenticate e certificate)? Semplicemente che nessun cittadino italiano possa mai più candidarsi in Parlamento se condannato in via definitiva, o in primo e secondo grado in attesa di giudizio finale; che nessun cittadino italiano possa mai più essere eletto in Parlamento per più di due legislature (regola retroattiva) e che i candidati al Parlamento possano essere votati dai cittadini con la preferenza diretta.

La Proposta di Legge, con il suo corredo di circa 350.000 firme (di cui 4.650 raccolte a Cuneo e Vicoforte), giace da fine 2007 presso la Commissione Affari Costituzionali del Senato e, se non verrà  discussa entro la fine della presente legislatura, verrà automaticamente sancito che uno degli strumenti della “democrazia diretta”, previsto dalla Costituzione, non “funziona” semplicemente a causa del fatto che un manipolo di persone che siedono a Roma ritiene più opportuno mantenere i propri “privilegi” piuttosto che ascoltare la voce del popolo. Comportamento disdicevole almeno fino a quando non riformeranno, ovviamente in modo peggiorativo, la Costituzione anche per la parte rigurdante la “democrazia diretta”…

Durante la giornata verrà distribuito materiale che dimostra come, a distanza di quasi quattro anni e nonostante la suddetta Proposta di Legge, la situazione per quanto riguarda il numero di condannati in Parlamento non sia migliorata, tutt’altro…

Continuerà altresì in occasione della manifestazione “PARLAMENTO PULITO” la raccolta firme “FUORI I SOLDI DALLA POLITICA” per tagliare i compensi dei Consiglieri Regionali del Piemonte e sarà anche distribuito materiale per ricordare ai cittadini della Granda che il week-end del 12 giugno p.v. sarebbe bene non facessero la classica gita fuori porta ma bensì partecipassero ai REFERENDUM su acqua pubblica, nucleare e legittimo impedimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *