Expo, Ivrea e la morte di Falcone!

Giovanni Falcone fu ucciso il 23 Maggio 1992 a Capaci, in circostanze particolari come in tutte le stragi Italiane. La mafia ci viene sempre rappresentata con la coppola e la lupara, ma è formata da “menti finissime”. Gli assassini di Falcone hanno avuto accesso a informazioni e materiali a cui anche la criminalità più organizzata non può avere accesso. Sapevano il tragitto e i dettagli del suo volo di Stato (riservato) , usarono esplosivi militari in enorme quantità, impiegarono inneschi a radiofrequenza e sorvolarono la zona con un aeromobile. Tutto ciò per dire che solo uno stolto non capisce che dietro questo assassinio c’è di più.

Falcone aveva capito già 22 anni fa il nesso tra grosse aziende, appalti e stato-mafia, per questo venne ucciso. Ad allarmare la cupola fu una sua battuta «La mafia è entrata in borsa» ; in seguito Buscemi confidò a Siino che « Falcone ha capito che,dietro le quotazioni in borsa del gruppo Ferruzzi, c’è Cosa Nostra».

Cosa c’entra Ivrea nella vicenda? Il gruppo Ferruzzi Montedison aveva qui ad Ivrea una delle più grandi industrie chimiche ovvero la MONTEFIBRE S.p.a. Sicuramente in modo passivo, anche la nostra piccola Città entra a far parte del Grande Gioco. Osservando il quadro, mi inquieta il fatto che la scuola media di Bellavista, un tempo nominata Giovanni Falcone, ora ha un nome più neutro , Leonardo Da Vinci. Ma è sicuramente un caso!

Questa storia iniziata 22 anni fa sta raggiungendo il culmine in questi anni con l’ EXPO 2015.

A colpi di arresti e denunce , sta pian piano emergendo quello che in Movimento 5 Stelle diceva in tempi non sospetti: l’EXPO è una truffa colossale con cui i partiti fanno affari con le aziende appaltatrici.

In appoggio all’Expo arriva ,come sempre, anche il Consiglio Comunale di Ivrea che con 11 favorevoli e 1 contrario (M5S) approva una mozione che invita il Sindaco a creare sinergie tra associazioni, gruppi e altri portatori di interesse a muoversi verso Expo 2015 in modo “collegiale”.

Sapendo cosa è EXPO , M5S ha deciso di starne ben alla larga!

Il “caso Italia” come avete letto, non è qualcosa di lontano è impalpabile , spesso ci riguarda da vicino. Oggi l’area Ex Montefibre è divenuta simbolo e sede della Giustizia , con i suoi palazzi e i suoi uffici. Chissà, magari un giorno scopriremo che sotto sotto, in profondità, c’è ancora qualcosa da scoprire!

One thought on “Expo, Ivrea e la morte di Falcone!

  1. Pianezza (TO)
    Il Gruppo Cultura 5 Stelle organizza
    per VENERDì 6 GIUGNO ore 21,00
    Sala Soffietti, Municipio
    in Piazza Leumann 1

    Il decreto svuota carceri.
    Ma chi va in carcere e perché?

    Relatore:
    Dott. Livio Pepino
    (già magistrato)

    Moderatori della conferenza
    Mario Perino (Consigliere Comunale M5S) e Pino Scarfò

    Il dott. Livio Pepino dal 2006 al 2010 è stato membro del Consiglio Superiore della Magistratura, l’organo di autogoverno dei giudici. In passato ha ricoperto i ruoli di consigliere di cassazione, sostituto procuratore generale a Torino e presidente di magistratura democratica.

    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *