Il Piemonte torna alle urne

strillone-thumb-560x610-17194

Dunque il Consiglio di Stato ha bocciato il ricorso di Cota; nuove elezioni regionali saranno presto convocate a fine Maggio in concomitanza con le  europee.

Da quattro anni il M5S diceva che le elezioni del 2010 erano truccate, non solo per la lista Pensionati per Cota ma anche per la lista Pensionati ed invalidi per Bresso.

Si apre quindi una grande opportunità ! Il Piemonte potrebbe diventare la prima regione d’Italia a 5 stelle ! Certo le proiezioni non sono favorevoli e le potenti armate del partito unico si stanno già muovendo: da un lato Chiamparino dall’altro, probabilmente Crosetto, sono già pronti al solito teatrino : dire di voler cambiare tutto per poi non cambiare nulla.

Ora l’ex governatore Cota verrà sommerso dalle critiche per le performance negative della sua giunta e per lo scandalo rimborsi, ma noi ci ricordiamo molto bene  i disastri della precedente giunta Bresso, anche se molto meno strombazzati grazie all’apparato di protezione lobbistico/mediatico di cui gode il PD.

La speranza è che molte delle persone che non sono più andate a votare (oltre il 40%) abbiamo preso coscienza che una strada alternativa al “partito unico degli affari loro”  esiste ! Cogliamo  questa opportunità votando persone pulite ed oneste che certo non hanno la bacchetta magica per risolvere gli enormi problemi della nostra Regione (con un debito oramai fuori controllo), ma che almeno promettono di lavorare a testa bassa non per il bene proprio o di qualche amico dell’amico ma per il bene di tutti : questo sarebbe un vero inizio rivoluzionario.

Un dettagliato programma elettorale  è già in elaborazione e sarà reso presto pubblico ed emendabile da chi vorrà contribuire alla sua stesura.

Dal canto nostro sarà importante individuare uno o più  candidati a 5 stelle a cui dare il massimo appoggio per avere la possibilità di avere qualcuno in regione che rappresenti validamente il nostro territorio.

 

Ivrea5Stelle

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *