La posizione “Sinistra” (Ecologica? Libertaria?) di Monica Cerutti

Dopo cinque sedute di silenzio imbarazzante, la capogruppo in Consiglio Regionale di Sinistra Ecologia e Libertà rientra a sorpresa nella discussione del vergognoso disegno di legge 85. Dopo la discussione delle decine di emendamenti presentati dal MoVimento 5 Stelle dei quali ha accettato di essere cofirmataria, senza per questo essere intervenuta minimamente (in dubbio a questo punto anche il fatto che li abbia realmente letti…), decide bel bella di ingarbugliarsi in un discorso senza capo nè coda in fase di dichiarazioni di voto dell’intero provvedimento. E in un Consiglio Regionale che mostra le vestigia di una maggioranza ormai persa in un caos crescente, dopo un maggior partito di opposizione che cerca di monopolizzarla per depotenziarla, dobbiamo prendere atto di un’esponente di un partito che ha l’ambizione di esprimere il declamante leader della “nuova sinistra” che è a favore della Torino Lione, ma anche neutrale alla sua realizzazione, e infine diversamente dissenziente alla grande opera. UNa Monica Cerutti una e trina. E che, per quanto presente, diserta ignavamente la Conferenza dei Capigruppo. E’ così difficile notarne l’incoerente coerenza? Per noi no!

Fabrizio Biolé – Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *