Pubblicità abusiva sulla Torino Aosta

Ormai non ci facciamo più caso; viaggiando in autostrada siamo abituati ad osservare il paesaggio, ma, di tanto in tanto, anche qualche enorme cartellone pubblicitario.  Ma … un momento! La pubblicità sulle Autostrade è vietata per legge!

(Art 23 Comma 7: È vietata qualsiasi forma di pubblicità lungo e in vista degli itinerari internazionali, delle autostrade e delle strade extraurbane principali e relativi accessi. Su dette strade è consentita la pubblicità nelle aree di servizio o di parcheggio solo se autorizzata dall’ente proprietario e sempre che non sia visibile dalle stesse. Sono consentiti i segnali indicanti servizi o indicazioni agli utenti purchè autorizzati dall’ente proprietario delle strade. Sono altresì consentite le insegne di esercizio, con esclusione dei cartelli e delle insegne pubblicitarie e altri mezzi pubblicitari, purchè autorizzate dall’ente proprietario della strada ed entro i limiti e alle condizioni stabilite con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. Sono inoltre consentiti, purchè autorizzati dall’ente proprietario della strada, nei limiti e alle condizioni stabiliti con il decreto di cui al periodo precedente, cartelli di valorizzazione e promozione del territorio indicanti siti d’interesse turistico e culturale e cartelli indicanti servizi di pubblico interesse. Con il decreto di cui al quarto periodo sono altresì individuati i servizi di pubblico interesse ai quali si applicano le disposizioni del periodo precedente.)

Infatti, data la velocità, è bene non farsi distrarre da super offerte o donnine seminude.

A quanto pare sulla Torino-Aosta la legge non è uguale per tutti. Il miracolo della pubblicità si balena in autostrada sotto i nostri occhi, a causa di esercizi commerciali senza scrupoli, pubblicitari fuori legge e tanti soldi.

Prendendo spunto da un servizio del programma “Le Iene”  andato in onda qualche anno fa, li abbiamo contattati e dopo poche settimane il servizio era pronto. Tra amministratori furbetti e pubblicitari in fuga si compie la nuova puntata delle Iene.

Se non lo avete già visto, eccovi il link alla puntata:

Per sapere quando saranno rimossi i cartelloni sulla A5, abbiamo scritto una email ad Ativa, ma, al momento, non ci è ancora pervenuta risposta.

2 thoughts on “Pubblicità abusiva sulla Torino Aosta

  1. Stiamo parlando del tratto autostradale più costoso d’Italia!!!….ci mancava anche la pubblicità illegale!!!
    Questa è la nostra Italia!!!

  2. Giusto,
    via i cartelloni fuori legge dai bordi delle autostrade…
    ed un impegno per le autostrade telematiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *