Qui si fa la scoria?

E’ di una tristezza infinita, ma profondamente irritante, l’indotta situazione assolutamente irreale e paradossale in cui versa la filiera nucleare nella nostra regione: il carrozzone Sogin tergiversa sui nuovi bandi per la cementificazione delle scorie liquide presenti a Saluggia; decine di territori comunali saranno a breve attraversati, dopo il passaggio di debutto del 6 febbraio scorso, dai trasporti di andata e ritorno verso la Francia delle scorie solide provenienti dallo stesso sito, e per di più senza la più elementare informazione sui rischi nei confronti della cittadinanza.
Se aggiungiamo il bonario “Obbedisco!” del Presidente Roberto Cota per la candidatura della regione che protempore rappresenta, a capofila per l’accoglimento delle nuove centrali, disponibilità solo procrastinata dalla recente truffaldina moratoria, la misura è colma. Come MoVimento 5 Stelle accettiamo queste sfide, tutte! E il 12 giungo si va a votare SI’!

Fabrizio Biolé – Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *