R-DAY – RESTITUIAMO LA DIFFERENZA

Ci sono cose che segnano un limite, che modificano per sempre i parametri di valutazione della realtà.
Ci sono eventi che dimostrano concretamente la possibilità della società di evolvere invece che di implodere.
Il 19 Febbraio 2012 segnerà sul calendario uno di questi eventi perchè due politici (Davide Bono e Fabrizio Biolè), a nome e per conto del MoVimento di cittadini che li sostiene, restituiranno la dignità e daranno un senso nuovo al ruolo del politico perchè per la prima volta un politico restituirà alla cittadinanza il potere di proporre e decidere come usare i soldi pubblici eccedenti dagli stipendi troppo alti che la casta si attribuisce.
Per la prima volta verrà dato uno spazio di azione concreto a tutti coloro che credono ancora nella democrazia e non si arrendono neanche quando i risultati di un referendum popolare vengono platealmente disattesi e sconfessati.
Il 19 Febbraio tutti i cittadini piemontesi sono invitati a partecipare al Restitution Day del MoVimento 5 Stelle, per proporre e votare come usare i soldi pubblici che i nostri consiglieri regionali non hanno incassato come stipendio.
Perchè la politica non deve essere fatta per arricchirsi !
Perchè la forza della democrazia deve essere restituita ai cittadini!

Augurandoci che sia soltanto il primo passo di un lungo percorso di rinnovamento della società crediamo che questa iniziativa porterà i cittadini e le forze politiche a riflettere profondamente sul modo in cui vengono gestiti i nostri soldi, sulle possibili alternative e sulla vera natura della democrazia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per partecipare, proporre il tuo progetto e votare invia una mail a:
staffgruppoconsiliare@piemonte5stelle.it , indicando nome, cognome e Comune di provenienza; sarà comunque possibile registrarsi anche in loco prima dell’inizio dell’evento, fino ad una ragionevole capienza della sala.
Tutti i dettagli su: www.piemonte5stelle.it

Roberta Dorligh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *