Rete Fognaria Ivrea / Rimborsi SMAT

La mappa riporta in verde le aree soggette a depurazione, in rosso le zone che scaricano direttamente in Dora e in giallo le zone dubbie, in cui non ci è stato possibile stabilire con certezza se le acque finiscono nel depuratore o meno. Questa situazione dovrebbe notevolmente migliorare quando il nuovo depuratore di San Bernardo verrà attivato. Dalle foto potrete comunque notare il degrado degli scarichi e l’incuria generale degli impianti. Ad oggi, Anno Domini 2016 una vasta parte della città non è servita da depurazione e scarica direttamente nel fiume. Questa situazione dovrebbe farci riflettere sul vero grado di civiltà che la società occidentale ostenta nel mondo. Paesi da noi considerati retrogradi, in cui vorremmo addirittura esportare la nostra cultura a suon di bombe, gestiscono le risorse idriche molto meglio di noi, ricavando acqua pulita nei deserti e riciclando più volte quella di scarto. Questa mappa, oltre ad essere l’attuazione alla Mozione presentata in comune il 30 Settembre 2013, alla quale la giunta NON ha dato attuazione, vuole far riflettere su un orizzonte più ampio.

Quando avranno inquinato l’ultimo fiume, abbattuto l’ultimo albero, preso l’ultimo bisonte, pescato l’ultimo pesce, solo allora si accorgeranno di non poter mangiare il denaro accumulato nelle loro banche.

Chi avesse un fabbricato allacciato alla rete fognaria in una delle zone rosse, può richiedere il rimborso degli ultimi 5 anni dell’importo per il “servizio di depurazione”, se indicato nella propria bolletta.
La sentenza della Corte Costituzionale n° 335 del 10 ottobre 2008 ha dichiarato, ai sensi dell’art. 27 della legge 11 marzo 1953, n. 87, l’illegittimità costituzionale dell’art. 155, comma 1, primo periodo, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale), nella parte in cui prevede che la quota di tariffa riferita al servizio di depurazione è dovuta dagli utenti «anche nel caso in cui manchino impianti di depurazione o questi siano temporaneamente inattivi».

 

MODULO RICHIESTA RIMBORSO

fogne